Autori

Manuale di Yoga del Suono + CD

Libro in formato B5 di 76 pagine con CD INCLUSO

Maggiori dettagli

new

EM1849CD

Sommovigo, Ida

9788860533760

€17,00

Questo manuale vuole essere uno strumento per avvicinarsi alla pratica dello Yoga del Suono anche in modo individuale. 

È un pratico sussidio per utilizzare voce, armonium (o una tastiera) e chitarra, anche se non siete cantanti o musicisti.
Il CD allegato contiene tutte le 27 tracce musicali indicate nelle lezioni: consente quindi la pratica dello Yoga del Suono anche senza l'utilizzo di altri strumenti.
Sarà la vita stessa che creerà gli incontri e le occasioni giuste per scoprire altri lati dell'affascinante mondo dei Suoni e delle Risonanze. Buona pratica!

Indice
01 Intonazione di Om - esercizio
02 Intonazione di Om lunga - esercizio
03 Intonazione di Om su 2 suoni - esercizio
04 Intonazione di Om su 3 suoni - esercizio
05 Intonazione di Aum con suono unico - esercizio
06 Intonazione della A - esercizio
07 Intonazione della U - esercizio
08 Intonazione della M - esercizio
09 Aum
10 Scala Aum meditativa - esercizio
11 Scala Mohana - esercizio
12 Scala Shudda Saveri - esercizio
13 Scala Hamsadwani - esercizio
14 Scala Valaji - esercizio
15 Scala Natabairavi - esercizio
16 Scala Kalyani - esercizio
17 Scala Harikamboji - esercizio
18 Scala Mayamalavagaul - esercizio
19 Quiet
20 Shanti Om
21 Govinda
22 Om Nama Shivaya
23 Gayatri
24 Asato Ma
25 Samasta Loka
26 Om Hari Hari Om
27 Sarasvati

...dall'introduzione:

Lo Yoga del Suono è ancora poco conosciuto, soprattutto per quanto riguarda la sintesi di quelle che sono le sue due componenti fondamentali. Nada (suono), Mantra (parola).
La sua pratica è spesso ostacolata da alcuni luoghi comuni: viene considerata troppo difficile, riservata a chi è già un musicista, a chi ha una bella voce, a chi conosce il Sanscrito (l'antica lingua colta e sacra per gli indiani), a chi riesce a stare seduto e immobile per tanto tempo, a chi riesce a cantare tenendo gli occhi chiusi...
In realtà, come insegnante, ho potuto constatare che l'interesse per la pratica dello Yoga e l'amore per la musica, hanno fatto avvicinare allo Yoga del Suono allievi di ogni età, professione e cultura. Qualcuno che si riteneva stonato, ha iniziato ad avere meno timore ad usare la propria voce e ora, durante i momenti di pratica in gruppo, canta, senza preoccuparsi della propria intonazione, con una voce più aperta e libera. Col passare del tempo, diversi allievi mi hanno chiesto di imparare a suonare; per lo più persone adulte desiderose di unire all'uso della voce, nella pratica dello Yoga del Suono, l'utilizzo di uno strumento musicale. Vemu Mukunda, è il Maestro indiano da cui ho appreso quest'arte e che mi ha dato la possibilità di trasmetterla ad altri.
La prima volta che lo incontrai, nel 1992, mi trovai davanti un distinto signore in giacca e cravatta, con la cartella porta documenti; assomigliava molto ad un professore universitario. Rimasi stupita: fino a quel momento avevo visto i miei insegnanti di Yoga e di Yoga del Suono, occidentali e orientali, indossare indumenti adatti a tali discipline. Era un ottimo musicista, un grande scienziato, un uomo di grande spiritualità e cultura. Parlando di sé, si definiva semplicemente "un abitante della terra""¦ma, come sua allieva, mi permetto di aggiungere: un abitante della terra di cui il pianeta può essere fiero.
Vemu Mukunda (Bangalore, 11-3-1929 - Londra, 4-3-2000) ha studiato e si è laureato nella sua città natale. In Gran Bretagna, dove si era trasferito per completare la specializzazione in fisica nucleare, ha vissuto e lavorato, prima come ricercatore scientifico e successivamente come ricercatore spirituale.
Questo manuale è nato dalle sollecitazioni di alcuni allievi e dalla volontà di dare continuità agli insegnamenti del Maestro. Le pratiche qui proposte sono semplici e accessibili a tutti, secondo il desiderio di Vemu Mukunda, che voleva far conoscere nel modo più lineare possibile la "Via del Suono".
Questo è un manuale da leggere e utilizzare per iniziare a percepire il fenomeno suono al di là dell'aspetto della tecnica musicale e dell'arte; perché lo Yoga del Suono è sperimentare con sempre maggior profondità il nostro essere suono.

Lo Yoga del Suono è ancora poco conosciuto, soprattutto per quanto riguarda la sintesi di quelle che sono le sue due componenti fondamentali. Nada (suono), Mantra (parola).

La sua pratica è spesso ostacolata da alcuni luoghi comuni: viene considerata troppo difficile, riservata a chi è già un musicista, a chi ha una bella voce, a chi conosce il Sanscrito (l'antica lingua colta e sacra per gli indiani), a chi riesce a stare seduto e immobile per tanto tempo, a chi riesce a cantare tenendo gli occhi chiusi...

In realtà, come insegnante, ho potuto constatare che l'interesse per la pratica dello Yoga e l'amore per la musica, hanno fatto avvicinare allo Yoga del Suono allievi di ogni età, professione e cultura. Qualcuno che si riteneva stonato, ha iniziato ad avere meno timore ad usare la propria voce e ora, durante i momenti di pratica in gruppo, canta, senza preoccuparsi della propria intonazione, con una voce più aperta e libera. Col passare del tempo, diversi allievi mi hanno chiesto di imparare a suonare; per lo più persone adulte desiderose di unire all'uso della voce, nella pratica dello Yoga del Suono, l'utilizzo di uno strumento musicale. Vemu Mukunda, è il Maestro indiano da cui ho appreso quest'arte e che mi ha dato la possibilità di trasmetterla ad altri.

La prima volta che lo incontrai, nel 1992, mi trovai davanti un distinto signore in giacca e cravatta, con la cartella porta documenti; assomigliava molto ad un professore universitario. Rimasi stupita: fino a quel momento avevo visto i miei insegnanti di Yoga e di Yoga del Suono, occidentali e orientali, indossare indumenti adatti a tali discipline. Era un ottimo musicista, un grande scienziato, un uomo di grande spiritualità e cultura. Parlando di sé, si definiva semplicemente "un abitante della terra" ma, come sua allieva, mi permetto di aggiungere: un abitante della terra di cui il pianeta può essere fiero.

Vemu Mukunda (Bangalore, 11-3-1929 - Londra, 4-3-2000) ha studiato e si è laureato nella sua città natale. In Gran Bretagna, dove si era trasferito per completare la specializzazione in fisica nucleare, ha vissuto e lavorato, prima come ricercatore scientifico e successivamente come ricercatore spirituale.

Questo manuale è nato dalle sollecitazioni di alcuni allievi e dalla volontà di dare continuità agli insegnamenti del Maestro. Le pratiche qui proposte sono semplici e accessibili a tutti, secondo il desiderio di Vemu Mukunda, che voleva far conoscere nel modo più lineare possibile la "Via del Suono".

Questo è un manuale da leggere e utilizzare per iniziare a percepire il fenomeno suono al di là dell'aspetto della tecnica musicale e dell'arte; perché lo Yoga del Suono è sperimentare con sempre maggior profondità il nostro essere suono.