Autori

I modi delle scale

Tutti i segreti delle scale modali con una nuova visione d'insieme e prospettiva di utilizzo

Libro in formato 17 x 24, brossura, di 112 pagine

Maggiori dettagli

new

EM1926

Bergomi - Geravini

9788860534545

€16,00

11 altri articoli nella stessa categoria:

Cosa ci fa emozionare durante un film? La storia articolata di un personaggio, la dinamicità della trama, la sceneggiatura o la fotografia. Allo stesso modo in un quadro colpiscono la mano del pittore, le pennellate e il modo di accostare le forme, ma soprattutto ci attraggono i colori. Anche nella musica ci sono i colori, eccome! La conoscenza delle scale modali permette di scegliere quale sentiero e quali colori percorrere nell'approcciarsi alla composizione o all'improvvisazione. Qui troverete come in una trama di un film, una serie di personaggi abbozzati, i protagonisti delle vostre composizioni: sono gli strumenti per comporre come i grandi della musica.
Una delle domande più difficili che si possano porre a un musicista è:
"Come si può definire il concetto di modo?" Noi non abbiamo la pretesa di rispondere in poche righe, ma, dopo aver letto e messo in pratica il contenuto delle pagine seguenti, voi non avrete più bisogno di una risposta, o quantomeno avrete sviluppato una vostra idea. Il concetto di tonalità a cui siamo abituati, si basa sull'armonizzazione della scala. Per ragionare modalmente, è necessario pensare che ogni accordo può sostenere tante scale diverse.
Fissato un accordo, possiamo trovare un certo numero di scale che contengono le sue note, ma che differiscono per le altre. Proprio queste note (tensioni) ci permettono di distinguere la sonorità prodotta da ogni scala sull'accordo.
Cambiare le tensioni significa cambiare ambientazione e quindi modo.
In ogni capitolo analizzeremo un modo legandolo ad un accordo.
Leggendo e svolgendo gli esercizi potrete suonare in maniera completamente nuova su accordi che conoscete da tempo.
Otterrete una visione d'insieme che vi permetterà di utilizzare le scale modali, in modo consapevole, su strutture armoniche che probabilmente avevate sempre concepito tonalmente.

INDICE
Introduzione
I concetti di base
Teoria degli intervalli
La scala maggiore
La scala minore naturale
I modi della scala maggiore
Capitolo 1 Il modo ionico
1.1 sintesi del modo ionico
Capitolo 2 Il modo dorico
2.1 sintesi del modo dorico
Capitolo 3 Il modo frigio
3.1 sintesi del modo frigio
Capitolo 4 Il modo lidio
4.1 Sintesi del modo lidio attraverso gli arpeggi
4.2 Sintesi del modo lidio attraverso la scala pentatonica
Capitolo 5 Il modo misolidio
5.1 sintesi del modo misolidio
5.2 Complemento al modo misolidio
Capitolo 6 Il modo eolico
6.1 sintesi del modo eolico
Capitolo 7 Il modo locrio
Applicazioni
Capitolo 8 Dorico #7 e eolico #7
8.1 La scala minore melodica come dorico alterato
8.2 La scala minore armonica come eolico alterato
I modi ricavabili dalla scala minore melodica
Capitolo 9 Il modo ipoionico
Capitolo 10 Il modo dorico b2
10.1 Come studiare il modo dorico b2
Capitolo 11 Il modo lidio aumentato
11.1 sintesi del modo lidio aumentato
Capitolo 12 Il modo lidio di dominante o lidiob7
12.1 sintesi del modo lidio di dominante
Capitolo 13 Il modo misolidio b13
13.1 sintesi del modo misolidio b13
Capitolo 14 Il modo locrio #2
14.1 sintesi del modo locrio #2
Capitolo 15 Il modo super locrio
I modi ricavabili dalla scala minore armonica
A ipoionico b6
B locrio #6
C ionico aumentato
D dorico #4
E frigio di dominante
F lidio #2
G ultralocrio
Capitolo 16 Il modo ipoionico b6
Capitolo 17 Il modo dorico #4
Capitolo 18 Frigio di dominante
Una visione d'insieme
Classificazione dei modi
Conclusioni